Visite guidate

Programma Tour dei Sotterranei di Roma

In questa pagina e' visualizzato il programma delle prossime 8 visite guidate.

Per prenotare e' necessario essere Soci e ogni Socio puo' prenotare anche per Ospiti.

Per prenotare e' vivamente consigliato prenotare utilizzando I sesterzi per pagare l'acconto. I Sesterzi possono essere ricaricati o dal sito con carta di credito o al tour presso il nostro operatore.

Venerdì 20 Luglio 2018
Il Ghetto ebraico tra storia e leggenda

La comunita' Ebraica romana ha una storia millenaria, e' attestata la sua presenza almeno dal 161 a.C, ma e' lecito pensare che sia a Roma da molto prima. Attiva e grande gia' in antichità (il numero di sinagoghe presenti in epoca imperiale era maggiore di quello attuale)e' la piu' antica comunita' ebraica di tutto il mondo occidentale, al punto di essere in questo contesto l' unica costituitasi prima delle diaspora che segui' le distruzioni di Gerusalemme operate da Tito ed Adriano. Passeggeremo nei stretti vicoli di quanto rimane del Ghetto (creato nel 1555 da Paolo IV e smantellato definitivamente solo nel 1870), sotto lo splendido scenario del Portico d' Ottavia e del Teatro di Marcello, scoprendo la millenaria ed affascinante storia della comunita' piu' "romana de Roma" che abiti la nostra citta', ed ammirando quel capolavoro architettonico che e' la Sinagoga maggiore che giusto nel 2004 ha celebrato il suo centenario.

Per il tour verrano forniti gli auricolari da pagare in loco (1,50 €)

Partecipanti Max: 40
Prenotati: 4
Accedi o registrati per prenotare
Sabato 21 Luglio 2018
Angeli e demoni con i sotterranei di piazza Navona

Fra storia, leggenda e fantasia, un viaggio tra i fantasmi che popolano la Città Eterna. Presenze occulte, molte delle quali femminili, dalla vita tormentata, che di notte ancora amano frequentare i luoghi che li videro protagonisti in vita, rendendoli ancora più suggestivi e affascinanti. Un percorso
insolito e curioso, da piazza San Pietro al Pantheon, sulle orme dei fantasmi romani.
Partiremo da castel S.Angelo per incontrare i fantasmi di Beatrice Cenci e Mastro Titta, sui luoghi delle esecuzioni capitali, i cui lamenti ancora si levano dalle antiche pietre del Castello.
A piazza Navona, gioiello dell’epoca barocca, è interessata da “strane apparizioni” di Costanza De Cupis, nobildonna romana la cui presenza infesta il palazzo di famiglia sulla piazza.
Al ricordo di Donna Olimpia, potente cognata di Innocenzo X, è invece legato palazzo Pamphilj, sua residenza per anni. Da lì Olimpia regnava come una vera regina, ignorando le maldicenze del popolo romano che la accusava di essere l’amante del papa e la chiamava con disprezzo la Papessa o la Pimpaccia.
Termineremo con il Pantheon, Tempio di tutti gli dei che nacque proprio a seguito di una visione avuta dal prefetto Marco Vipsanio Agrippa prima di guidare l’esercito romano in Persia. In seguito, nel 608, l’imperatore Foca ne fece dono a papa Bonifacio IV. Quando il 13 maggio del 609, il Pantheon venne trasformato nella chiesa di Santa Maria ad Martyres, all’atto della benedizione, alle note del Gloria in excelsis, schiere di diavoli atterriti, che da secoli vi abitavano indisturbati, si sarebbero alzati in volo, per uscire dall’apertura della cupola e non tornare mai più.

Partecipanti Max: 40
Prenotati: 2
Accedi o registrati per prenotare
Domenica 22 Luglio 2018
La Grotta dell'Arco a Bellegra
Partecipanti Max:
Prenotati: 0
Accedi o registrati per prenotare
Mercoledì 25 Luglio 2018
I sotterranei di S. Maria in via Lata

La chiesa di S. Maria in via Lata è tra le più ricche per testimonianze storiche e monumentali di Roma antica. Si visiteranno i sotterranei i quali conservano antichi edifici romani, come uno a pilastri, in cui è ben rappresentata una 'stratificazione' muraria dalla prima età imperiale, probabilmente horrea (magazzini).

Questo funzionò fino al V sec. d. C., per poi diventare un edificio paleocristiano, ossia una diaconia. Nel sotterraneo vi è un pozzo che testimonia la presenza dell'acqua, limpidissima, secondo la leggenda scaturita a seguito delle preghiere di san Paolo. Un interessante ciclo di affreschi, posto a decorare le pareti della diaconia, grazie all'intervento della Sovrintendenza, è stato salvato dal degrado dovuto all'acqua e ad una eccessiva umidità.

Partecipanti Max: 20
Prenotati: 1
Accedi o registrati per prenotare
Venerdì 27 Luglio 2018
L'Isola Tiberina di notte

Fin dalla sua formazione (l'isola è quasi sicuramente di origine sedimentaria e la leggenda vuole che si sia formata per accumulo di fango sulle messi di Tarquinio il Superbo gettate nel Tevere dai Romani dopo la sua cacciata nel 509 a.C.- 545 a.U.c.) l'isola ha avuto la singolare forma di una nave che solca il Tevere. Fu collegata alle due sponde per mezzo dei due ponti più antichi di Roma, ponte Cestio e ponte Fabricio.
Nel medioevo venne circondata da mulini, e la sua storia millenaria corre parallela a quella della città eterna. 

Per il tour verrano forniti gli auricolari da pagare in loco (1,50 €)

Partecipanti Max: 40
Prenotati: 0
Accedi o registrati per prenotare
Sabato 28 Luglio 2018
La Grotta dell'Arco a Bellegra
Partecipanti Max:
Prenotati: 0
Accedi o registrati per prenotare
Sabato 28 Luglio 2018
Passeggiata sui Fori di notte illuminati

I Fori rappresentano una testimonianza eccezionale ed unica nel suo genere di costruzioni e piazze monumentali  erette in un periodo di circa 150  anni  a partire da Cesare (46 a.C) per terminare con Traiano (113 d.C). Luoghi di straordinaria bellezza e monumentalita' (paradossalmente addossati al quartiere piu' popolare della Roma Antica: la Suburra) che mostrarono allora ed oggi tramite quanto di essi rimane, la potenza ma anche la raffinatezza dell' Impero. <BR>
Passeggiando intorno ai Fori - con un colpo d' occhio straordinario agevolato dalla pregevole illuminazione - rievocheremo questa straordinaria grandezza, ed ammireremo anche le - consuete per Roma - distruzioni, ricostruzioni e riutilizzi pluri-secolari che nei Fori   Imperiali assumono una particolare importanza relativamente al lungo periodo Medievale con testimonianze di pregevole fattura (come la Casa dei Cavalieri di Rodi o la Torre delle Milizie): una passeggiata nella grandezza dell' Impero, all' ombra della colonna Traiana.

Partecipanti Max: 40
Prenotati: 0
Accedi o registrati per prenotare
Sabato 04 Agosto 2018
Coppede', il quartiere delle fate

Un insieme di 17 villini e 26 palazzine disposti a raggio tra Via Tagliamento e Corso Trieste con epicentro in Piazza Mincio. Questo piccolo quartiere – che prende nome dall’  autore : l’ architetto fiorentino Gino Coppede’ – fu costruito tra il 1913 ed il 1926 anno della sua morte, con una lunga interruzione dovuta agli eventi bellici collegati alla prima guerra mondiale. Il quartiere noto a tutti i Romani  per le sue bizzarre architetture,  si presenta come un unicum nel panorama architettonico non solo degli inizi del novecento, ma piu’  in generale nell’  ambito  dell’  urbanistica italiana e non solo. Infatti Coppede’  concepi’  e realizzo questo quartiere  ponendo al centro il primato della fantasia e della sua forza creativa, creando il suo « paese delle fate «  .  Nel realizzare questa sua visione l’ architetto fiorentino attinse a diversi stili, idee, concetti e correnti, fondendole in un insieme appunto unico  ed ineguagliato. Benche’  negli edifici e nell’ apparato decorativo siano evidentissime le influenze della migliore arte Liberty e sopratutto Deco’ ( con la stilizzazione e l’ esaltazione degli elementi naturali : animali e floreali) cui senz’ altro Coppede’  appartiene, cionondimeno si fondono con  esse influenze dell’ arte classica, assiro-babilonese,  forme ed immagini neo-medievali con fate e cavalieri. Questo continuo fondersi ed amalgamarsi di stili ed influenze cosi’  diverse sul sottofondo Liberty-Deco’ non stona mai, ne’ offre minimamente appiglio a critiche che potrebbero vederlo come « kitsch «  o comunque incoerente e superficiale. Al contrario l’  effetto che Coppede’ ed il suo Ecclettismo  hanno  ottenuto, con mirabile maestria ubanistica, e’  quello di condurci dall’ entrata in Piazza Mincio in un mondo fantastico sospeso fra passato e presente, fra fantasia e realta’, tra veglia e sogno, risvegliando quell’  incanto e fascino proprio dell’ eta’  piu’  giovane.

Per il tour verrano forniti gli auricolari da pagare in loco (2 €)

Partecipanti Max: 40
Prenotati: 1
Accedi o registrati per prenotare

Esplorazioni