Trovata una stele di Ramses II a Tanis.

Torna a Notizie

Archeologia.


(Ministry of Antiquities)

Gli scavi archeologici nell’antica città di Tanis, nel nord dell’Egitto, hanno portato alla luce una grande stele in granito rosso della XIX dinastia (1292-1189 a.C.). Le immagini scolpite raffigurano Ramses II, terzo faraone della dinastia, mentre esegue delle offerte rituali a una divinità ancora da identificare.

Tanis era già nota per i ritrovamenti di numerose rappresentazioni di Ramses. Soprannominata “Tebe del Nord”, fu un’importante città egizia fino alla fine dell’età tolemaica.

 

Sebbene diverse missioni straniere vi abbiano lavorato sin dalla metà del XIX secolo, il sito non è mai stato completamente scavato. «Questa scoperta incoraggia il Ministero delle Antichità egiziano ad avviare un vasto progetto di sviluppo del sito per salvare i suoi monumenti e per trasformarlo in un museo all’aperto», ha dichiarato Mostafa Waziri, segretario generale del Consiglio Supremo delle Antichità.

Tani, oggi nota in arabo come San al-Hagar, ospita le rovine di diversi importanti templi. Tra questi vi sono i tre dedicati alla triade tanitica (uguale alla triade tebana), composta dalle divinità Amon, Khonsu e Mut. Waadalla Abu El-Ela, capo del settore progetti del Ministero, ha spiegato che il progetto è iniziato un mese fa con lo scopo di creare una collezione di statue e stele.


(Ministry of Antiquities)


(Ministry of Antiquities)


(Ministry of Antiquities)


(Ministry of Antiquities)

  • Pubblicato: Lunedì, 29 Gennaio 2018

Commenti (0)

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.

Esplorazioni