Visite guidate

Programma Tour dei Sotterranei di Roma

In questa pagina e' visualizzato il programma delle prossime 8 visite guidate.

Per prenotare e' necessario essere Soci e ogni Socio puo' prenotare anche per Ospiti.

Per prenotare e' vivamente consigliato prenotare utilizzando I sesterzi per pagare l'acconto. I Sesterzi possono essere ricaricati o dal sito con carta di credito o al tour presso il nostro operatore.

Venerdì 24 Novembre 2017
La necropoli di Lanuvio e la Stipe votiva - Gratis per i Soci

Nel Luglio del 2012 l’intervento del Gruppo Tutela Patrimonio Archeologico della Guardia di Finanza ha consentito di interrompere uno scavo clandestino e di recuperare - in località Pantanacci una gran mole di materiale votivo destinato al mercato antiquario internazionale. Il sito archeologico si colloca nei rigogliosi boschi dell'antico ager lanuvinus, non lontano dal celebre santuario di Giunone Sospita; si identifica come una stipe votiva collocata in un antro naturale, interessato già in antico da interventi antropici.
Il costone roccioso accoglie diverse cavità consecutive e probabilmente comunicanti, dalle cui pareti di fondo tutt'oggi sgorgano spontaneamente acque sorgive attraverso varie aperture, si riteneva che queste acque avessero proprietà terapeutiche e salutari, favorendo lo sviluppo di un culto di divinità ad esse connesso.
Gli oggetti donati appartengono a tipologie differenti, con una cronologia prevalentemente orientata al IV – III secolo a. C.. Per quanto concerne il vasellame, sono presenti prevalentemente ceramiche a impasto e ceramica a vernice nera (tra cui spiccano esemplari miniaturistici e pezzi sovra dipinti); riguardo i votivi anatomici, invece, sono stati riportati alla luce modelli raffiguranti mani, piedi, gambe, braccia, figurine intere (maschili, femminili e di infanti fasciati), busti con intestino, vesciche, mammelle, uteri, falli, vulve, orecchie, mascherine con occhi, teste maschili e femminili e, soprattutto, l’inedita tipologia dei cavi orali.
L’azione cultuale prevedeva anche offerte di cibi e bevande alla divinità, di cui sono stati trovati i resti di combustione.
La visita sarà condotta dal dott. Attenni, responsabile del progetto di studio.

I Sotterranei di Roma stanno studiando i sistemi sotterranei dell'area archeologica, collaborando con la Soprintendenza, il Comune di Lanuvio e la Guardia di Finanza. 

Per un'ottimale fruizione della visita consigliamo il noleggio di Auricolari Wisper - Costo 2 € da prendere in loco per tutti - Per i non Soci costo del Tour 5€ 

 

Partecipanti Max: 20
Prenotati: 4
Accedi o registrati per prenotare
Sabato 25 Novembre 2017
Le ville romane sotterranee sotto S.Sebastiano (Nuova apertura)

Per la prima volta dalla scoperta aprono al pubblico due edifici di età romana rinvenuti negli anni 1915-1916 sotto la Basilica di San Sebastiano, tradizionalmente denominati “Villa Grande” e “Villa Piccola” per gli straordinari affreschi conservati.
Della “Villa Grande”, edificio di maggiore estensione, si preservano quasi integri cinque ambienti con interessanti pavimenti a mosaico e ricchi rivestimenti parietali. La sala più ampia dell’edificio è affrescata con un pregevole schema di tipo architettonico, oggetto di un recente intervento di restauro ad opera della Soprintendenza Speciale per il Colosseo, il Museo Nazionale Romano e l’Area Archeologica di Roma.
Il fulcro del sistema decorativo è un paesaggio marittimo dipinto verso la metà del II secolo d.C., in ottimo stato di conservazione.
Nella vicina “Villa Piccola” si può ammirare una magnifica decorazione dipinta in “stile lineare”, con raffinati motivi decorativi racchiusi entro fasce rosse e verdi sul fondo bianco.
Durante il suggestivo percorso di visita sarà possibile osservare la stratificazione dell’intero complesso archeologico, sigillato dalla basilica paleocristiana, che dalle cavità naturali di pozzolana ha conosciuto uno sfruttamento sepolcrale intensivo ed una frequentazione continua, a partire dalla fine della repubblica.

Sito normalmente chiuso al pubblico e accessibile con permesso speciale.

Partecipanti Max: 12
Prenotati: 6
Accedi o registrati per prenotare
Sabato 25 Novembre 2017
I sotterranei di piazza Navona - Stadio di Domiziano

- Apertura Straordinaria -
La forma di piazza Navona ancora oggi ricalca quella del circo Agonale conosciuto anche come Stadio di Domiziano. Appena riaperto dai recenti restauri, il sito archeologico permette di accedere alle platee dell'antico stadio in un percorso unico e suggestivo.
Lo Stadio venne fatto costruire già prima dell’86 d.C., per servire ai giochi atletici greci da lui particolarmente apprezzati e misurava 275 metri in lunghezza per 106 di larghezza.
I moderni edifici sulla piazza, occupano il luogo delle gradinate della cavea che potevano ospitare fino a 30.000 spettatori ed in parte oggi visitabili scendendo nei sotterranei.
Uno tra i più interessanti esempi di come il piano della città moderna, si sia sopraelevato rispetto a quello antico.

Partecipanti Max: 30
Prenotati: 2
Accedi o registrati per prenotare
Domenica 26 Novembre 2017
La Catacomba dei Santi Marcellino e Pietro

Le catacombe nacquero all'incirca tra il 100 e il 200 d.C.. L'accesso al cimitero sotterraneo è ubicato presso la chiesa dei Santi Marcellino e Pietro ad Duas Lauros, che, insieme al mausoleo di Elena, ad una basilica, oggi interrata, e ai resti di un cimitero degli Equites singulares Augusti, forma un complesso denominato Ad duas lauros ("ai due allori"), probabilmente per la presenza di due alberi di alloro rinvenuti in questo sito.
La zona faceva parte di un fondo imperiale di proprietà della Augusta Flavia Giulia Elena, come dimostra la notizia riportata nel Liber Pontificalis nella vita di San Silvestro (314-315) dove si parla della donazione di questa area da parte di Costantino e si indicano i confini del Fondum Laurentum (alterazione per Ad Duas Lauros) che si estendeva dalla Porta Sessoriana (Porta Maggiore) fino alla Via Latina e a sud fino a Monte Cavo.
Si estendono per una superficie di 18.000 m². Si stima che, nel solo III secolo, accolsero più di 15.000 sepolture sotterranee a cui vanno aggiunte alcune migliaia in superficie. Nel 2006, grazie ad una scoperta fortuita, vennero alla luce nuovi ambienti inesplorati, alcuni contenenti affreschi, e una fossa comune con oltre 1.200 corpi di persone

Partecipanti Max: 25
Prenotati: 3
Accedi o registrati per prenotare
Martedì 28 Novembre 2017
La valle dei Templi e i sotterranei di S. Nicola

Dal colle Capitolino, centro della vita amministrativa e politica della Roma Imperiale e Pontificia, iniziera questo originale tour attraverso 20 secoli di storia. Qui Michelangelo aveva la sua dimora e nelle sue viscere si trova, sotto al Vittoriano, uno tra i più grandi rifugi antiaerei della Roma fascista.
Scenderemo lungo le pendici fino a raggiungere la valle dei Fori, entrando all'interno di uno tra i sotterranei più interessanti della zona, i tre templi repubblicani che si trovano nei sotterranei della chiesa di S.Nicola in Carcere (Apertura speciale).

Partecipanti Max: 40
Prenotati: 0
Accedi o registrati per prenotare
Sabato 02 Dicembre 2017
L�Oratorio di Santa Maria dell�Orto in Trastevere
La piccola chiesa di Santa Maria dell'Orto, in via Anicia a Trastevere, rappresenta una testimonianza della controriforma vissuta dagli abitanti del quartiere, Pollaroli, Fruttaroli, Vermicellari, che nella chiesa avevano la propria Madonna delle Grazie, in un misto di devozione e aspirazioni teologiche. La chiesa deve il suo nome all'immagine della Vergine che vi si venera e che anticamente si trovava accanto al portale di un orto situato nelle vicinanze.
La leggenda narra che 
intorno al 1488 un uomo affetto da un male incurabile avesse fatto voto ad un'immagine della "Madonna con Bambino" dipinta su un muro che se fosse guarito avrebbe tenuto una lampada sempre accesa dinanzi alla Madonna. L'uomo guarì e, oltre a mantenere la promessa fatta, fece erigere anche una piccola cappella grazie all'aiuto
economico delle corporazioni di arti e mestieri chiamate "università", i cui singoli aderenti si unirono poi in una Confraternita.
5 € pp fanno loro la visita possibile fare foto
Partecipanti Max:
Prenotati: 0
Accedi o registrati per prenotare
Sabato 02 Dicembre 2017
Gli Horti Sallustiani

Il complesso monumentale degli Horti Sallustiani è una delle più imponenti costruzioni della città imperiale e rappresenta tutto ciò che rimane del più grande parco monumentale dell'antica Roma, che divideva il Quirinale dal Pincio.
Realizzata dallo storico Caio Crispo Sallustio, la villa è tra le più lussuose realizzazioni dell'antica Roma. Si sviluppa a oltre 10 metri di profondità ed è formata da una impressionante sala centrale coperta a cupola, attorno la quale si articolano i vari ambienti della villa che si estendeva su buona parte del Quirinale.
Suggestivo il sentiero articolato che permette di scendere nel complesso archeologico.

Partecipanti Max: 30
Prenotati: 3
Accedi o registrati per prenotare
Domenica 03 Dicembre 2017
Angeli e demoni con i sotterranei di piazza Navona

Sulla scia del successo del thriller di Dan Brown, l’itinerario proposto si concentra sulla visita dei luoghi reali citati nel best-seller, dallo scrittore americano a proposito del cammino degli Illuminati. Si tratta dei cosiddetti ''quattro altari della scienza'', che dovevano condurre gli adepti della setta - ai quali si richiedeva di decifrare una complessa simbologia - fino alla 'chiesa dell'illuminazione', cioè Castel Sant'Angelo. E' un percorso nei luoghi della Roma monumentale nella quale andremo a rivedere parti del copione del romanzo, mettendo a confronto la realtà e l'eccezionale fantasia del famoso scrittore.
La visita sarà caratterizzata dalla discesa nei sotterranei di piazza Navona, per visitare gli antichi resti dello stadio di Domiziano, struttura dedicata alle gare di atletica nell'antica Roma.

Partecipanti Max: 40
Prenotati: 0
Accedi o registrati per prenotare

Esplorazioni